LA TERZA PORTA DELLA FORTEZZA ALBA CAROLINA

LA QUARTA PORTA DELLA FORTEZZA ALBA CAROLINA
ottobre 23, 2017
LA SECONDA PORTA DELLA FORTEZZA ALBA CAROLINA
ottobre 23, 2017

P

Situata sul lato orientale della Fortezza di Alba Carolina, la Terza Porta è il principale punto di accesso alla fortezza stessa.

La Porta si trova proprio nella parte centrale del muro che collega i due bastioni della Fortezza: il bastione Santo Eugenio di Savoia ed il bastione della Transilvania.

Il monumento, con la forma a doppio arco trionfale, si distingue per le sue dimensioni e per le ricche decorazioni. La grandezza della Porta è data anche dai pilastri della sua composizione, che la rafforzano, ma che le danno anche un aspetto ornamentale speciale.

Nella parte superiore si trova la statua equestre dell’imperatore Carlo VI, durante  il cui regno venne costruita la Fortezza. L’imperatore appare trionfante, dignitoso, dominante ed il suo cavallo, con un atteggiamento guerriero, calpesta i soldati turchi. La porta ha tre ingressi: una carreggiata e due ingressi pedonali più piccoli.

Dall’ingresso pedonale attirano l’attenzione i due pannelli in cui il protagonista è il famoso principe Eugenio di Savoia. Nel pannello a destra l’imperatore Carlo VI riceve la spada e la croce per iniziare la guerra contro i turchi. Nel pannello a sinistra il comandante militare è rappresentato in un carro a due ruote trainato da due leoni, ricevente da una donna che personifica l’Austria vittoriosa la maquette della Fortezza di Alba Iulia.

Gli spazi a forma di triangolo con un lato curvo e lungo, situati nella parte superiore di ciascuna apertura di passaggio, sono decorati con armi ed altre attrezzature militari antiche.

La parte centrale della facciata est è dominata dall’emblema dell’Austria – l’aquila con due teste, che porta sul suo petto l’emblema della Transilvania.

Eccezionale! È la parola che meglio descrive la decorazione barocca della facciata ovest della Porta. Le quattro statue in alto rappresentano le virtù classiche: la temperanza, la saggezza, la giustizia e il coraggio. Le aperture della Porta sono incorniciate da quattro statue chiamate atlanti, in linguaggio tecnico. Nelle aperture laterali sono rappresentati due giovani, mentre quelli posizionati nelle aperture centrali appaiono come uomini maturi, con la barba. I due angeli (putti) sopra l’apertura centrale hanno uno scudo con l’emblema di Carlo VI, incorniciato da una corona di alloro e da due lettere „C” che ci ricordano la qualità di Cesare dell’imperatore: „Carolus Caesar”. Il monumento, insieme alle altre porte della Fortezza, ha influenzato lo sviluppo della scultura barocca in Transilvania.

In passato, il ponte mobile anteriore si alzava la sera e la Porta rimaneva chiusa fino all’alba. In caso di pericolo, le porte in legno massiccio rinforzate con bullette metalliche e travi di legno orizzontale bloccavano l’ingresso. Tale sistema dava una maggiore sensazione di sicurezza all’interno della Fortezza.

Il monumento è conosciuto anche come „La Porta di Horea”. Nella tradizione popolare si considera che nella piccola sala di pietra alla base della statua di Carlo VI sia stato imprigionato Horea, il leader dei contadini ribelli nel 1784.

La Terza Porta è stata consegnata al circuito turistico nel 2008, dopo un ampio processo di restauro.                              

Italiano