LA CHIESA ORTODOSSA DELLA „SANTISSIMA TRINITA” di MAIERI I

LA CHIESA DELLA „SANTA TRINITÀ” DI MAIERI II
ottobre 23, 2017
IL CIMITERO MAIERI
ottobre 23, 2017

P

La Chiesa della „Santissima Trinità” di Maieri I ha abbracciato la storia nella mattina del 1 dicembre 1918, quando qui si tenne la liturgia ortodossa, mentre nella chiesa vicina di Maieri II si tenne la liturgia greco – cattolica. Fu il giorno in cui ad Alba Iulia si decise l’Unione della Transilvania con la Romania.

La chiesa di Maieri I è stata l’ultima costruita nel XVIII secolo per la popolazione romena stabilita nella „Città di Sotto”, dopo quelle di Maier II, Centro e Lipoveni. La costruzione della Chiesa ebbe luogo dopo il 1785, l’anno dell’esecuzione dei capi, Horea e Closca, della Rivolta che scosse la Transilvania. L’esecuzione del 28 febbraio 1785 nella Collina delle Forche di Alba Iulia viene ricordata da una targa in marmo sulla facciata, posta negli ultimi anni.

Il piano è di una chiesa a sala, con una massiccia torre campanaria ad ovest e con un’abside poligonale ad est. La forma del casco della torre campanaria è spettacolare. Un mosaico raffigurante la Trinità, sopra l’ingresso, ci rimanda al patrono della Chiesa la „Santissima Trinità”.

La pittura attuale risale al 1992.

La Chiesa è sempre appartenuta agli ortodossi, motivo per cui non è stata oggetto di controversia tra gli ortodossi ed i greco – cattolici, come nel caso di altre chiese della città costruite nello stesso periodo.

Una targa in marmo sulla facciata, posta di recente, ricorda la presenza del poeta Mihai Eminescu, nella Chiesa, nel 1866, in occasione della riunione dell’ASTRA – l’Associazione della Transilvania per la Letteratura Romena e la Cultura del Popolo Romeno.                            

Italiano