IL CIMITERO MAIERI

LA CHIESA ORTODOSSA DELLA „SANTISSIMA TRINITA” di MAIERI I
ottobre 23, 2017
LA CHIESA DEI GRECI „L’ANNUNCIAZIONE”
ottobre 23, 2017

P

Il cimitero Maieri di Alba Iulia è il luogo ove riposano nel loro sonno eterno alcuni personaggi importanti della storia della città e non solo. Il cimitero è disposto nell’angolo sud-est della Fortezza, come il vecchio cimitero ortodosso che appartiene alla Chiesa Metropolitana di Michele il Coraggioso. Dopo la demolizione della Chiesa, con l’apertura del cantiere per la costruzione della Fortezza Alba Carolina, i cimiteri romeni si trovavano intorno alle chiese della „Città di Sotto”, costruite nel XVIII secolo. Durante gli anni e con lo sviluppo urbano, i cimiteri diventarono troppo piccoli, e cominciarono a prendere sempre più spazio.

Nel cimitero Maieri troverete le lapidi di personalità coinvolte in un modo o nell’altro, nell’Unione della Transilvania con la Romania: Florian Medrea, il comandante della Guardia Nazionale di Alba Iulia, la guardia che custodì la città durante l’Assemblea Nazionale del 1 dicembre 1918; il suo fratello, Dominic Medrea, che organizzò il servizio sanitario per lo stesso evento; Samoilă Mârza, chiamato il „fotografo dell’Unione”, l’unico uomo con la macchina fotografica tra i 100.000 romeni venuti ad Alba Iulia il 1 dicembre 1918, del quale sono rimaste le immagini dell’Unione; Ion Arion, chiamato il „martire dell’Unione” che fu ucciso nella stazione ferroviaria di Teius il giorno del 30 novembre 1918, mentre stava venendo all’ Assemblea di Alba Iulia.

Sempre qui nel cimitero Maieri hanno trovato la loro ultima dimora i personaggi della famiglia Patiția: l’avvocato Rubin Patiţia, uomo politico e leader; il suo genero, Zaharie Muntean, condannato a morte nel 1915 per le attività svolte per conto dell’esercito romeno, anche se la sentenza non venne mai attuata e sua moglie, Elena Muntean, che guidò la Società delle donne romene di Alba Iulia.

Nel cimitero Maieri riposa anche Camil Velican, il primo sindaco romeno della città di Alba Iulia.

I monumenti funebri menzionati si trovano nella zona centrale del cimitero e, con alcune eccezioni, sono modesti.

Nelle immediate vicinanze, all’estremità settentrionale, venne organizzato dopo la Seconda Guerra Mondiale un cimitero per gli eroi, per lo più con tombe di soldati sovietici e di soldati romeni uccisi durante la guerra.                                

Italiano