Chiese

ottobre 23, 2017

LA SINAGOGA

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

Alba Iulia ospita la più antica comunità degli israeliti della Transilvania, con un’attività continua fino ad oggi. Nel centro della città si conserva la prima sinagoga in mattone della Transilvania, costruita nel 1840, nel periodo del rabbino Ezechiele Paneth, da cui prese il nome. Oggi è l’unica sinagoga nel distretto di Alba. La costruzione è sobria, ma tuttavia unisce degli elementi architettonici visibili di stile barocco e neoclassico. Le tre „palle” in metallo sulla facciata della Sinagoga sono tre palle di cannone rimaste nel muro  dalla Rivoluzione del 1848-1849. Dopo quasi un secolo, nel 1938, la Sinagoga venne fortemente scossa da un attacco con una bomba. Venner [...]
ottobre 23, 2017

IL CIMITERO EBRAICO

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

Parte integrante della comunità israelitica di Alba Iulia è il cimitero secolare sulla via Vasile Alecsandri. È il più antico della Transilvania e tra i più antichi della Romania. Uno dei record del cimitero di Alba Iulia è la sua continuità di quasi 300 anni. Inoltre, è stato utilizzato sia dalla comunità ebraica sefardita, di rito spagnolo, sia dagli ebrei ashkenaziti, della zona di influenza tedesca. La dimensione sacrale del cimitero ebraico è estremamente importante, nel senso che sui monumenti che qui si trovano non è possibile effettuare nessun tipo di intervento umano. Non esiste la possibilità di riutilizzare le tombe. Una delle più importanti lapidi è quella del r [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA EVANGELICA C.A.

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La necessità di erigere una chiesa luterana ad Alba Iulia può essere collegata alla costruzione della Fortezza Alba Carolina. Con l’apertura del cantiere della fortificazione arrivarono nella città gli artigiani delle province dell’Impero Asburgico, fatto che determinò l’aumento della comunità tedesca di Alba Iulia. Inoltre, nella città esisteva anche una comunità di sassoni. Così si rese necessaria la costruzione di un santuario per i seguaci del luteranesimo. Il terreno per la Chiesa venne ricevuto dalla città nell’anno 1819. La zona a quel tempo era paludosa e questo fatto rese necessari dei lavori di riabilitazione. La chiesa fu costruita tra il 1824 ed il 1826, mentr [...]
ottobre 24, 2017

LA CHIESA RIFORMATA-CALVINA

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

Questo luogo di culto è l’unica Chiesa riformata - calvina di Alba Iulia. Si trova nella città di sotto, nell’ex quartiere degli ungheresi, considerato per lungo tempo il centro della città. La chiesa venne costruita tra il 1757 ed il 1761, su di un terreno ottenuto con il consenso dell’imperatrice Maria Teresa. Gli anni della fondazione ed i nomi dei fondatori compaiono sull’iscrizione sopra l’ingresso della chiesa, nella facciata nord del campanile. L’edificio, di modeste dimensioni, ha un piano speciale, diverso dalle altre chiese del XVIII secolo di Alba Iulia. È un tipo di chiesa sala, costituita da una nave rettangolare chiusa alle estremità orientali ed occidentali, [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA FRANCESCANA

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

I francescani della Transilvania, uno dei gruppi dell’ordine cattolico con lo stesso nome,  arrivarono ad Alba Iulia nel 1691 e si installarono nella cosiddetta „Città di Sotto”. Il periodo si sovrappone con l’acquisizione della Transilvania da parte degli asburgici, quando si verificò la rinascita del cattolicesimo nella regione. Nel 1725, i francescani ricevettero una zona paludosa nei cosiddetti quartieri Heiuş e la Città tedesca, oggi il quartiere Maieri, per erigere una casa di preghiera. I lavori di costruzione della Chiesa iniziarono nel 1752 e si conclusero intorno al 1770. Il luogo di culto è stato restaurato più volte. È stato colpito dalle inondazioni del fiume [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA DEI GRECI „L’ANNUNCIAZIONE”

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La „Chiesa dei greci” è uno dei quattro luoghi di culto dei romeni della „Città di Sotto” del XVIII secolo. Il nome di „Chiesa dei greci” rimanda al contributo dei commercianti non romeni per la costruzione della chiesa. Tra i fondatori vi è anche il sacerdote Nicolae Raț, l’ultimo confessore di Horea e Cloșca. Nei documenti viene menzionata anche la qualità di chiesa “non unita”, vale a dire di chiesa ortodossa, a differenza della chiesa greco-cattolica. La necessità della costruzione del luogo di culto è collegata al fatto che nel 1760 la Chiesa ortodossa del attuale quartiere Lipoveni venne presa dai greco-cattolici. Alla fine del XVIII secolo, al momento dell [...]
ottobre 23, 2017

IL CIMITERO MAIERI

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

Il cimitero Maieri di Alba Iulia è il luogo ove riposano nel loro sonno eterno alcuni personaggi importanti della storia della città e non solo. Il cimitero è disposto nell’angolo sud-est della Fortezza, come il vecchio cimitero ortodosso che appartiene alla Chiesa Metropolitana di Michele il Coraggioso. Dopo la demolizione della Chiesa, con l’apertura del cantiere per la costruzione della Fortezza Alba Carolina, i cimiteri romeni si trovavano intorno alle chiese della „Città di Sotto”, costruite nel XVIII secolo. Durante gli anni e con lo sviluppo urbano, i cimiteri diventarono troppo piccoli, e cominciarono a prendere sempre più spazio. Nel cimitero Maieri troverete le lapi [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA ORTODOSSA DELLA „SANTISSIMA TRINITA” di MAIERI I

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La Chiesa della „Santissima Trinità” di Maieri I ha abbracciato la storia nella mattina del 1 dicembre 1918, quando qui si tenne la liturgia ortodossa, mentre nella chiesa vicina di Maieri II si tenne la liturgia greco - cattolica. Fu il giorno in cui ad Alba Iulia si decise l’Unione della Transilvania con la Romania. La chiesa di Maieri I è stata l’ultima costruita nel XVIII secolo per la popolazione romena stabilita nella „Città di Sotto”, dopo quelle di Maier II, Centro e Lipoveni. La costruzione della Chiesa ebbe luogo dopo il 1785, l’anno dell’esecuzione dei capi, Horea e Closca, della Rivolta che scosse la Transilvania. L’esecuzione del 28 febbraio 1785 nella [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA DELLA „SANTA TRINITÀ” DI MAIERI II

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La prima Chiesa in pietra costruita nella „Città di Sotto” per i romeni stabiliti in questa zona fu quella del quartiere Maieri I. L’edificio venne costruito tra gli anni 1713-1715, con il denaro ricevuto a titolo di risarcimento dalle autorità austriache, per la demolizione del complesso ortodosso dell’Arcidiocesi di Michele il Coraggioso, che si trova vicino all’angolo sud-est della Fortezza medievale. È interessante notare il fatto che per la costruzione dell’edificio vennero riutilizzati dei materiali recuperati dal complesso metropolitano. Nelle mura della chiesa sono visibili dei blocchi massicci di calcare, che probabilmente provengono dal vecchio castro romano. Dopo [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA ORTODOSSA DELL’ASSUNZIONE – LIPOVENI

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

Il quartiere settentrionale, nel centro, il cuore della città nel XVIII secolo viene chiamato Lipoveni. Nei primi decenni del secolo, qui fu costruita la Chiesa dedicata „all’Assunzione di Maria”. Sopra l’ingresso della Chiesa sono indicati gli anni 1690-1691, ma gli storici sono scettici riguardo a queste date. La chiesa non è sulla mappa dettagliata della città nel 1711; appare nelle rappresentazioni cartografiche solo dopo il 1752. Il principale contributo alla costruzione dell’edificio fu quello di Ioan Dragoș di Thurna, un personaggio interessante, nobilitato dalla imperatrice Maria Teresa nel 1742. Il nome e il suo stemma sono incisi su due lampade d’argento del 1736 [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA IN LEGNO „LA RISURREZIONE DEL SIGNORE”

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La chiesa ha due fasi distinte: una storica, collegata ai primi secoli della sua esistenza ed una moderna, collegata alla sua localizzazione e ristrutturazione. Si ritiene che la chiesa sia stata costruita nel 1769 nel villaggio Brăzești, che attualmente appartenga a Baia de Arieș. La chiesa venne spostata nella sua posizione attuale, dal quartiere della Fortezza, nel 1991. Il contributo principale per lo spostamento della Chiesa ad Alba Iulia lo diede Zamfira Constantinescu, la superiore del convento Prislop. La pittura venne realizzata dalla monaca Viorica Creţu dello stesso convento, apprendista del famoso Arsenie Boca soprannominato: „Il Santo della Transilvania”. Il primo se [...]
ottobre 24, 2017

LA CHIESA IN LEGNO DI „SAN NICOLA”

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La storia della Chiesetta in legno inizia nel 1768, nel villaggio di Acmar, in Blandiana. Dopo la costruzione di una chiesa in mattone nel villaggio, quella in legno venne abbandonata. Dopo 20 anni di abbandono, venne recuperata su iniziativa del vescovo Emilian Birdaş della diocesi ortodossa di Alba Iulia. L’edificio venne trasferito, nel 1994, nella Valea Popii, la sua attuale collocazione. La costruzione è a forma di nave, con travi di legno di quercia, mentre la base è collocata su di una piccola fondazione in pietra. Nel parte sud, per tutta la lunghezza, vi è un portico aperto sostenuto da 12 colonne di legno. Sempre qui vi è l’ingresso nella Chiesa, attraverso una porta di [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA ORTODOSSA „LA DISCESA DELLO SPIRITO SANTO”

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

È il più grande luogo di culto di Alba Iulia. La costruzione, la pittura interna e l’iconostasi sono state realizzate durante un lungo periodo di tempo, nella fattispecie di 16 anni. La consacrazione della chiesa ebbe luogo l’11 giugno 2006, per la Pentecoste, cioè esattamente per la festa della „Discesa dello Spirito Santo”. Situata all’estremità occidentale dell’Altopiano dei Romani e della città, la Chiesa si trova di fronte alla Cattedrale dell’incoronazione. Questo è il motivo per cui la Chiesa ha un altare rivolto verso ovest, un caso particolare nel sistema degli edifici ortodossi. L’architettura del luogo di culto è di tipo neobizantino. La chiesa ha la for [...]
ottobre 23, 2017

LA CHIESA COMMEMORATIVA DI „MICHELE IL CORAGGIOSO”

Consulente scientifico: Tudor Roșu , storico Editor degli script: Nicolae Neag, Esperto di Pubbliche Relazioni Materiale tradotti da: Camelia Augusta Roșu e Claudio Calai.

La chiesa commemorativa „Michele il Coraggioso” fu costruita sul luogo della vecchia Cattedrale metropolitana ortodossa, costruita su iniziativa di Michele il Coraggioso nel 1597. Il complesso metropolitano conteneva, nel XVII secolo, oltre alla Cattedrale, una vecchia chiesa ed una tipografia. Alba Iulia era in quel tempo la capitale dell’ortodossia della Transilvania. La gloria dell’Arcidiocesi ortodossa di Alba Iulia fu di breve durata. Il complesso venne demolito dopo il 1715, con l’inizio dei lavori per la grande Fortezza bastionata. La costruzione della Chiesa, che ricorda l’Arcidiocesi della Transilvania, iniziò nel 1988. Il luogo di culto venne posizionato il più vi [...]
Italiano